lunedì 5 maggio 2008

Cos'è la trasgressione ?

Una interessante domanda... voglio pubblicare la bellissima riflessione del blog di Sognobiondo69: http://sognobiondo69.blog.tiscali.it//


Cos'è trasgressivo? In tanti mi dicono che sono trasgressiva per queste foto, alcuni ne sono addirittura scandalizzati, mentre per me sono solo un gioco e per nulla trasgressivo. Non vedo trasgressione nella nudità, nel mostrarsi, nel vivere il proprio corpo e il sesso con voglia di scoprire, osare, divertirsi. Non capisco cosa ci sia da scandalizzarsi se tutto avviene nel rispetto di tutti e soprattutto di se stessi. Non mi sentivo trasgressiva neppure da chatterina anzi, mostrarmi in cam era ed è, molto naturale per me, lo vivo senza malizia e senza false ipocrisie. Roberta nella vita è tanto timida quanto Sognobiondo è estroversa e disinibita in cam. Eppure vanno d'accordo, dove finisce una inizia l'altra e viceversa e assieme fanno di me quel che sono. Ma forse la mia vera trasgressione sta proprio nel viverla semplicemente come una parte della vita: mangiare, bere, fare sesso, lavorare, trasgredire ...



Ma cos'è la trasgressione? Per me la trasgressione è uscire dall'ordinario, da ciò che riteniamo logico, morale,normale all'interno della nostra sfera cultuale e quindi è del tutto soggettiva. E' il limite tra il lecito e lo sconveniente, o più semplicemente un nostro limite, un preconcetto, un paraocchi che non ci permette di guardare oltre, dunque chiamiamo "trasgressivo" ciò che lo è in base a nostri pregiudizi. Suscitare sdegno in alcuni e ammirazione in altri, farsi notare o più semplicemente avere una personalità che vada oltre le mode. Si trasgredisce nel vestire, negli atteggiamenti, nel mangiare, nel sesso soprattutto. Il sesso é il momento dove riusciamo a tirare fuori, nel bene e nel male, la nostra vera natura, e dar sfogo a quegli istinti che nel quotidiano dobbiamo reprimere. Nel sesso siamo (o almeno dovremmo essere) liberi, animali, selvaggi, primitivi, senza taboo ...e perchè no anche trasgressivi. Si trasgredisce per provare emozioni forti, per combattere la noia, per affermare la propria individualità. Ma fino a che punto è lecito sfidare le regole?



La trasgressione è soggettiva ma anche generazionale, le piccole trasgressioni dei nostri padri e dei nostri nonni ci fanno sorridere, i tempi sono decisamente cambiati. Oggi si bruciano le tappe e a vent'anni non si ha più niente da scoprire, trasgredire non è più una forma di liberazione ma una parola d'ordine, è solo moda, conformismo. Eccedere e stordirsi con alcool, droghe e sesso non è trasgressione ma un modo di farsi accettare dal gruppo, non un'eccezione ma la regola. Il ribellismo è da sempre insito nei giovani (sia quelli di oggi che quelli di ieri) ma sembra che oggi la trasgressione sia vissuta come "normalità" e che la vera rottura degli schemi sia parlare anziché stordirsi, scrivere una poesia o una canzone anziché attaccarsi alla tivù o ai giochi elettronici, pensare autonomamente anziché seguire il branco, amare per davvero anziché «consumare» sentimenti. Se tutti trasgrediscono facendo le stesse cose alla fine la trasgressione dove sta?



La trasgressione è un fuoco che ognuno ha dentro e collima con la libertà. Sempre ligi alle regole e ai doveri, ingabbiati in false morali, vittime dell'ipocrisia dell'apparenza, ci lasciamo scorrere in una vita sempre uguale e piatta dove spesso reprimiamo i nostri istinti e le voglie, anche quelle più innocenti per paura di quel che penserebbero gli "altri". Ci modelliamo addosso i valori che ci sono stati trasmessi, che alla fine ci imponiamo come stile di vita, senza accorgerci che ci limitano pensieri e sentimenti e ci rendono schiavi del nostro stesso essere.



Ed eccola che interviene la trasgressione, il sale della vita, così bella proprio perché fugace e proibita, ci attira e ci fa paura, ci fa volare in alto e cadere in basso ma in ogni caso ci risveglia i sensi,ci illumina l'anima e ci resta nei ricordi come la marachella di un bambino. Ed è per questo che non importa chi mostriamo d' essere ma chi in realtà siamo, e siamo più veri quanto più siamo capaci di seguire i nostri istinti e trasgredire. Trasgredire é riuscire ad essere se stessi? Finisco con una domanda...a voi la risposta.

Nessun commento:

Posta un commento

Libreria della nuova umanità

  • FISH! di S.C.Lundin, Harry Paul e J. Christianses - Sperling & Kupfer Editori
  • Il Bar Celestiale di Tom Youngholm MANDALA Ed
  • Il libro di Mirdad di Mikail Naimy
  • Istruzioni di volo per aquile e polli di Anthony De Mello PIEMME POcket
  • La decima illuminazione di James Redfield MANDALE Ed
  • La Profezia di Celestino di James Redfield MANDALA ED.
  • La via del guerriero di pace di Dan Millman Edizioni IL PUNTO D'INCONTRO
  • Lettere dalla Kirghisia di Silvano Agosti
  • Tutta la bibliografia di Eckhart Tolle
  • Tutta la bibliografia di OSHO
  • Tutta la bibliografia di PAULO COELHO
  • Tutta la bibliografia di Thích Nhất Hạnh
  • Tutta la bigliografia di Ramana Maharshi
  • Una Sedia per l'anima di Gary Zukav MANDALA Ed.

Tramonto

Tramonto

Archivio blog

Informazioni personali

La mia foto
Genova, Liguria, Italy
Per ogni info non dubitate a contattarmi via mail