martedì 10 febbraio 2009

Testamento.. grazie Eluana



Il caso di questi giorni mi mette di fronte all'obbligo di comunicare per iscritto quello che vorrei succedesse quando non sarò più in grado di decidere.
Se la mia vita si riducesse a restare in un letto legato a delle macchine che mi tengono in vita o comunque non riuscissi ne a comunicare ne a poter scegliere vorrei che le macchine smettessero il loro assurdo compito.
Mi piacerebbe anche che mi stà vicino fosse consapevole del fatto che la morte ci accompagna ad ogni respiro perchè ogni respiro ci fa avvicinare a lei, ma che comunque tale consapevolezza non ci impedisce affatto di gioire per quale miracolo sia l'esistenza nel suo globale, sapendo anche che ogni piccolo atotmo è legato al tutto come una goccia che si riversa nel mare e come un mare che si riversa nella goccia stessa.
Qualcuno dice "polvere alla polvere" ma il significato è identico, perchè esiste un'interdipendenza che noi non vediamo, accecati dalle menzogne della nostra mente "incontrollata".
Vorrei quindi dopo la mia morte una grande festa con musiche di grande celebrazione, danze festose e tanto buon cibo per chi ci sarà, per celebrare, appunto l'ingresso di uno spirito nel suo grande contenitore. Assolutamente non vorrei il rito cattolico del funerale che rappresenta la più triste e inutile pena per coloro che rimangono a celebrare la vita di chi è trapassato! Trovo inutili le parole sempre uguali della messa, le parole sempre uguali di uno sconosciuto (il prete) che parla della vita di uno sconosciuto, il terribile odore dell'incenso usato dalla chiesa,
il triste rito delle condoglianze di circostanza, l'odore acre dei soliti tristi fiori specialmente d'estate e soprattutto il tetro modo d'intendere la morte in generale.
Vorrei anche salutare Eluana che finalmente è uscita dal suo limbo dove l'esistenza non riusciva ad esprimersi in nessun modo. Non voglio dire se sia stato giusto o no smettere l'alimentazione ma sono forse sicuro che quel limbo dove "viveva" non era la giusta collocazione, doveva scegliere da una parte o dall'altra anche se in realtà non poteva.
Addio Eluana, Benvenuta Eluana, Grazie Eluana.

Nessun commento:

Posta un commento

Libreria della nuova umanità

  • FISH! di S.C.Lundin, Harry Paul e J. Christianses - Sperling & Kupfer Editori
  • Il Bar Celestiale di Tom Youngholm MANDALA Ed
  • Il libro di Mirdad di Mikail Naimy
  • Istruzioni di volo per aquile e polli di Anthony De Mello PIEMME POcket
  • La decima illuminazione di James Redfield MANDALE Ed
  • La Profezia di Celestino di James Redfield MANDALA ED.
  • La via del guerriero di pace di Dan Millman Edizioni IL PUNTO D'INCONTRO
  • Lettere dalla Kirghisia di Silvano Agosti
  • Tutta la bibliografia di Eckhart Tolle
  • Tutta la bibliografia di OSHO
  • Tutta la bibliografia di PAULO COELHO
  • Tutta la bibliografia di Thích Nhất Hạnh
  • Tutta la bigliografia di Ramana Maharshi
  • Una Sedia per l'anima di Gary Zukav MANDALA Ed.

Tramonto

Tramonto

Archivio blog

Informazioni personali

La mia foto
Genova, Liguria, Italy
Per ogni info non dubitate a contattarmi via mail