venerdì 31 dicembre 2010

Auguri, speranze e namastè


Io mi faccio una doccia e vado al lavoro, fino a stasera alle 20...speriamo che il 2011 sia migliore..ma è logico pensare sempre con questa speranza? Io non vorrei proprio niente, ne di più ne di meno. Il mio cuore nell'istante della beatitudine non riesce neppure a immaginare cosa sia questa "speranza" perchè non fa parte del presente, bensì del futuro e quindi non esiste.
Grazie alla vita, grazie all'esistenza, a tutti voi grazie e tanti auguri (come dite voi...) e Namastè (come dico io) :-)
Satyam

sabato 25 dicembre 2010

Le verità romanzate dalle religioni




Gesù non è nato da madre vergine: quella è una storia creata per appagare la fame di chi ascolta. Gesù dev'essere speciale, solo così la gente si sentirà felice: il loro Maestro è speciale. E allo stesso modo, tutte le religioni del mondo continuano a costruire storie, finzioni. Non si tratta di verità. Servono a soddisfare la tua sete: "Come può Gesù essere nato dal ventre di una donna qualsiasi? Come può Gesù essere generato da un rapporto sessuale? Dev'essere straordinario". E la realtà è che Gesù era una delle persone più comuni mai vissute, e così fu per Buddha e per Krishna.
Ma se ci si addentra nelle loro storie, nessuno di essi è comune: i miracoli abbondano. Cose che non dovrebbero accadere, e che non possono accadere, accadono. Quei racconti sono pure fantasie create per appagare il tuo desiderio di sensazioni. Dietro a quelle storie, le vite reali sono andate perdute. La persona realmente straordinaria vive in maniera assolutamente comune: com'è possibile vivere una vita straordinaria se il tuo ego è scomparso? Nel momento in cui l'ego svanisce, ti ritrovi a vivere una vita comune.

I Maestri Zen dicono: "Tagliamo la legna, e portiamo acqua dal pozzo. Che meraviglia! Che meraviglia!" Tagliare legna? Meraviglioso? Portare acqua dal pozzo? Meraviglioso? Certo, è vero! Per cui i biografi crearono delle storie che parlavano di Mojud. E' ciò che hanno fatto nei secoli, per secoli: falsificano tutto. Non si conosce il vero Gesù, non conosci il vero Buddha. Tutto il mio sforzo consiste nel fornirvi la verità, la verità della loro vita. Per questo offendo tutti quanti.

I giainisti sono offesi da me, perché parlo di Mahavira così com'era, non secondo le loro finzioni. Si sentono feriti. Nella loro finzione Mahavira non sudava... in un paese come l'India!? E una volta un serpente morse Mahavira, e invece di sangue, dal suo corpo uscì latte. Ma se nel tuo corpo invece del sangue circolasse sangue, ben presto sarebbe yogurt!
E' così sciocco! Ma è necessario creare storie come queste, se si vuole rendere maestoso il proprio Maestro. Mahavira non pisciò mai, né defecò mai: di certo puzzava come l'inferno! Ma si tratta di storielle, e questo vale per tutti i grandi Maestri.

I biografi appagano il vostro gusto. Vedono che la vostra fame di sensazioni è appagata, ma a quel punto tutto è reso falso.

I cristiani sono in collera con me perché parlo di Gesù in quanto uomo. Lo è, ma tutti gli uomini sono divini, per cui egli è divino ! Tutti gli animali sono divini, per cui egli è divino. II suo essere divino non è nulla di speciale. E' una qualità dell'esistenza assolutamente comune. L'esistenza è piena di Dio, trabocca di Dio, è ricolma di Dio.

I musulmani sono in collera. Gli hindu sono molto in collera.

Come mai tutta questa gente è arrabbiata con me?

Lo è perché io distruggo le loro finzioni, ed essi si sono aggrappati troppo alle loro finzioni.

Ricorda, se vuoi vedere la verità, dovrai essere in grado di distruggere ogni finzione. Non credere mai in nessuna finzione, perché solo la verità rende liberi.

Osho * da " L’Uomo dalla Vita Inesplicabile " _

giovedì 23 dicembre 2010

Auguri?

Non necessariamente il natale è un bel periodo per tutti! Fare finta mi sembra assurdo e quindi non auguro niente a nessuno per natale. Ma per la vita si e lo vorrei augurare tutti i giorni: auguro tanta gioia e serenità, consapevolezza e amore.
Credo che di meglio non esista in questo universo...
Un abbraccio da Satyam

mercoledì 15 dicembre 2010

Riflessioni sul natale..



Riflessioni sul natale:
quest'anno non sopporto niente che riguardi la grande ipocrisia mediatica e mentale del natale...
1)Devi fare l'albero e disfarlo dopo la befana? Perchè non posso adornare la mia casa tutti i giorni dell'anno e solo a natale?
2)Devi fare regali e far finta di essere contento quando ricevi i cosiddetti "pensieri"...Chi ti ha chiesto nulla? Dammi piuttosto un abbraccio o un bacio sincero e lo preferisco ad ogni regalo comprato per forza!
3)Spendiamo miliardi per illuminazioni e decorazioni incuranti della crisi economica ed energetica...anche se un clima di festa è sempre auspicabile, credo che la vera festa sia dentro i cuori, poi basta una semplice candelina e sembrerà l'addobbo le la cuce più bella del mondo!
4)Babbo natale e gesù bambino...no comment.
5) Negozi pieni di gente isterica che cerca di passarti avanti per comprare i famosi regali (vedi punto 2)...sono tutti nervosi ed agitati e poi magari scoprono la multa sull'auto e maledicono il mondo...no comment.
6) le trasmissioni televisive natalizie..ne vogliamo parlare? Persone che s'improvvisano perbenisti e santi dell'ultima ora, raccolte di fondi dappertutto come a volersi "saricare" la coscienza almeno in questo mese...poi dopo puoi continuare la tua insulsa vita che non capisci...no comment.
7) gli auguri sms....sono la prova che dio non esiste?...no comment
8) le cene di "amici e parenti" o le cene aziendali? come passare una serata obbligato a mangiare con persone con cui non divideresti neppure un secondo in più di quello obbligatorio per i doveri imposti dalla società, ovvero il lavoro per guadagnarsi da vivere. Per quanto riguarda amici e parenti è ovviamente soggettivo ed ognuno ha quello che merita...

Cosa salviamo di questo natale?
Per me ogni giorno può essere natale, perchè dipende la cuore, mentre quando è obbligatorio è solo una condizionamento mentale, per cui festeggiate pure voi il vostro natale, io ne sono fuori!

ahh dimenticavo: Buon Natale!

La bellezza non è oggettiva, è soggettiva.
Così un giorno qualcuno sembra bello, un altro giorno la stessa persona diventa brutta.
Sei tu che proietti, sei tu che ti ritiri, gli altri agiscono come uno schermo.
Una volta compreso che la mente proietta bellezza e bruttezza, che la mente proietta il buono ed il cattivo, smetti di proiettare.
Allora per la prima volta comprendi che cosa è la realtà oggettiva.
Non è né buona né cattiva, non è né bella né brutta: è semplicemente ciò che è .
Tutte le tue interpretazioni cadono con le proiezioni.
( Osho )

Libreria della nuova umanità

  • FISH! di S.C.Lundin, Harry Paul e J. Christianses - Sperling & Kupfer Editori
  • Il Bar Celestiale di Tom Youngholm MANDALA Ed
  • Il libro di Mirdad di Mikail Naimy
  • Istruzioni di volo per aquile e polli di Anthony De Mello PIEMME POcket
  • La decima illuminazione di James Redfield MANDALE Ed
  • La Profezia di Celestino di James Redfield MANDALA ED.
  • La via del guerriero di pace di Dan Millman Edizioni IL PUNTO D'INCONTRO
  • Lettere dalla Kirghisia di Silvano Agosti
  • Tutta la bibliografia di Eckhart Tolle
  • Tutta la bibliografia di OSHO
  • Tutta la bibliografia di PAULO COELHO
  • Tutta la bibliografia di Thích Nhất Hạnh
  • Tutta la bigliografia di Ramana Maharshi
  • Una Sedia per l'anima di Gary Zukav MANDALA Ed.

Tramonto

Tramonto

Archivio blog

Informazioni personali

La mia foto
Genova, Liguria, Italy
Per ogni info non dubitate a contattarmi via mail