mercoledì 15 dicembre 2010

Riflessioni sul natale..



Riflessioni sul natale:
quest'anno non sopporto niente che riguardi la grande ipocrisia mediatica e mentale del natale...
1)Devi fare l'albero e disfarlo dopo la befana? Perchè non posso adornare la mia casa tutti i giorni dell'anno e solo a natale?
2)Devi fare regali e far finta di essere contento quando ricevi i cosiddetti "pensieri"...Chi ti ha chiesto nulla? Dammi piuttosto un abbraccio o un bacio sincero e lo preferisco ad ogni regalo comprato per forza!
3)Spendiamo miliardi per illuminazioni e decorazioni incuranti della crisi economica ed energetica...anche se un clima di festa è sempre auspicabile, credo che la vera festa sia dentro i cuori, poi basta una semplice candelina e sembrerà l'addobbo le la cuce più bella del mondo!
4)Babbo natale e gesù bambino...no comment.
5) Negozi pieni di gente isterica che cerca di passarti avanti per comprare i famosi regali (vedi punto 2)...sono tutti nervosi ed agitati e poi magari scoprono la multa sull'auto e maledicono il mondo...no comment.
6) le trasmissioni televisive natalizie..ne vogliamo parlare? Persone che s'improvvisano perbenisti e santi dell'ultima ora, raccolte di fondi dappertutto come a volersi "saricare" la coscienza almeno in questo mese...poi dopo puoi continuare la tua insulsa vita che non capisci...no comment.
7) gli auguri sms....sono la prova che dio non esiste?...no comment
8) le cene di "amici e parenti" o le cene aziendali? come passare una serata obbligato a mangiare con persone con cui non divideresti neppure un secondo in più di quello obbligatorio per i doveri imposti dalla società, ovvero il lavoro per guadagnarsi da vivere. Per quanto riguarda amici e parenti è ovviamente soggettivo ed ognuno ha quello che merita...

Cosa salviamo di questo natale?
Per me ogni giorno può essere natale, perchè dipende la cuore, mentre quando è obbligatorio è solo una condizionamento mentale, per cui festeggiate pure voi il vostro natale, io ne sono fuori!

ahh dimenticavo: Buon Natale!

La bellezza non è oggettiva, è soggettiva.
Così un giorno qualcuno sembra bello, un altro giorno la stessa persona diventa brutta.
Sei tu che proietti, sei tu che ti ritiri, gli altri agiscono come uno schermo.
Una volta compreso che la mente proietta bellezza e bruttezza, che la mente proietta il buono ed il cattivo, smetti di proiettare.
Allora per la prima volta comprendi che cosa è la realtà oggettiva.
Non è né buona né cattiva, non è né bella né brutta: è semplicemente ciò che è .
Tutte le tue interpretazioni cadono con le proiezioni.
( Osho )

Nessun commento:

Posta un commento

Libreria della nuova umanità

  • FISH! di S.C.Lundin, Harry Paul e J. Christianses - Sperling & Kupfer Editori
  • Il Bar Celestiale di Tom Youngholm MANDALA Ed
  • Il libro di Mirdad di Mikail Naimy
  • Istruzioni di volo per aquile e polli di Anthony De Mello PIEMME POcket
  • La decima illuminazione di James Redfield MANDALE Ed
  • La Profezia di Celestino di James Redfield MANDALA ED.
  • La via del guerriero di pace di Dan Millman Edizioni IL PUNTO D'INCONTRO
  • Lettere dalla Kirghisia di Silvano Agosti
  • Tutta la bibliografia di Eckhart Tolle
  • Tutta la bibliografia di OSHO
  • Tutta la bibliografia di PAULO COELHO
  • Tutta la bibliografia di Thích Nhất Hạnh
  • Tutta la bigliografia di Ramana Maharshi
  • Una Sedia per l'anima di Gary Zukav MANDALA Ed.

Tramonto

Tramonto

Archivio blog

Informazioni personali

La mia foto
Genova, Liguria, Italy
Per ogni info non dubitate a contattarmi via mail