mercoledì 26 febbraio 2014


In questi ultimi giorni va molto di moda il giudizio: la messa al bando, l'espulsione, i regolamenti disattesi, la non coerenza con i programmi...
Credevo che l'essere umano facesse parte del divenire essendo egli stesso cosciente del continuo e  costante cambiamento. Quindi come può pensare che la coerenza, i programmi, il giudizio portino a qualcosa di positivo?
Questo periodo storico assomiglia molto in senso culturale alla vecchia rivoluzione francese: centinaia di Robespierre che si immolano per la patria e pensano di essere guidati da una specie di volontà divina, pronti a tagliare teste per il bene comune.
Forse si scordano però di un altro personaggio storico altrettanto importante, un certo Voltaire che diceva: "Non la penso come te, ma sono pronto a morire perchè tu possa esprimere la tua opinione".
Dalle opinioni divergenti, dalla critiche si può anche , anzi si deve solo che imparare.
Non serve a nulla tagliare la mano che ruba e la lingua che mente, ma sarebbe utile educare chi le guida.
Alessandro Satyam Orlandi
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
In these last days it is very fashionable judgment : the banishment , deportation , regulations disregarded , the inconsistency with the programs...
I thought that the human being was part of becoming himself being conscious of the continuous and constant change. So how can think of that consistency , the programs , the judgment will lead to something positive ?
This historical period is very similar in culture to the old French Revolution , hundreds of Robespierre who sacrifice themselves for their country and think they are driven by a kind of divine will, ready to cut heads for the common good .
Maybe they forget , however, another equally important historical figure , a certain Voltaire who said: " I ​​do not think like you, but I'm ready to die because you can express your opinion ."
From the differing opinions from criticism you can also, and that you should just learn.
There is no use to cut the hand that steals the language and mind , but it would help educate those who drive.
Satyam Alessandro Orlandi

Libreria della nuova umanità

  • FISH! di S.C.Lundin, Harry Paul e J. Christianses - Sperling & Kupfer Editori
  • Il Bar Celestiale di Tom Youngholm MANDALA Ed
  • Il libro di Mirdad di Mikail Naimy
  • Istruzioni di volo per aquile e polli di Anthony De Mello PIEMME POcket
  • La decima illuminazione di James Redfield MANDALE Ed
  • La Profezia di Celestino di James Redfield MANDALA ED.
  • La via del guerriero di pace di Dan Millman Edizioni IL PUNTO D'INCONTRO
  • Lettere dalla Kirghisia di Silvano Agosti
  • Tutta la bibliografia di Eckhart Tolle
  • Tutta la bibliografia di OSHO
  • Tutta la bibliografia di PAULO COELHO
  • Tutta la bibliografia di Thích Nhất Hạnh
  • Tutta la bigliografia di Ramana Maharshi
  • Una Sedia per l'anima di Gary Zukav MANDALA Ed.

Tramonto

Tramonto

Archivio blog

Informazioni personali

La mia foto
Genova, Liguria, Italy
Per ogni info non dubitate a contattarmi via mail