venerdì 19 settembre 2014

i giochi di potere

Fin da prima della nostra nascita abbiamo subito e assorbito quello che comunemente viene definito "gioco di potere".
Viene definito "gioco" anche se in esso non c'è nulla di divertente, anzi di solito provoca sofferenza a se stessi e gli altri. è un gioco in quanto ognuno ha un ruolo in base alle circostanze e soprattutto in base ai condizionamenti assorbiti nell'infanzia.
Ad esempio spesso si sente di genitori che sfogano la loro rabbia con atti di violenza fisica e psicologica sui figli perchè nell'infanzia hanno subito lo stesso trattamento.
Il vero potere che abbiamo non è quello sulle altre persone bensì quello di scoprire chi realmente siamo e rompere le catene di questo assurdo gioco che si perpetua nelle generazioni!
Facendo questo lavoro su se stessi possiamo interrompere questo ciclo infinito di sofferenza, violenza, dolore e creare consapevolezza, compassione, felicità: solo perchè lo vogliamo fare!
Intorno a me vedo molta sofferenza ed anche molta rabbia e dolore non espresso che viene rigettato incosapevolmente sugli altri, in special modo sui bambini.
Nel periodo prenatale e fino ai 5/6 anni i bambini sono come spugne: assorbono tutto quello che sentono e vedono trasformandolo in quello che sarà il loro inconscio, i loro comportamenti "automatici", le cosiddette reazioni.
Per questo motivo la scuola ed i genitori sono le persone che più di altri plasmano quello che sarà la persona in futuro: è una grande responsabilità!
Inoltre avendo la consapevolezza di questi meccanismi nelle relazioni si può evitare di avere reazioni e comportamenti inconsci verso gli altri e soprattutto riconoscere quelle degli altri: questo interrompe un altro "gioco di potere" che ci impedisce di creare un vero contatto.
Cominciamo a lavorare per questa nuova umanità...
Satyam
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ever since before we were born we endured and absorbed what is commonly called the "power game".

Is called a "game" even though there is nothing in it for fun, in fact usually causes suffering to themselves and others. is a game because everyone has a role depending on the circumstances and especially according to the influences absorbed in childhood.

For example, we often hear of parents who vent their anger through acts of physical and psychological violence in childhood because the children have undergone the same treatment.

The real power we have is not about other people but to find out who we really are and break the chains of this absurd game that has been perpetuated for generations!

Doing this work on oneself we can stop this endless cycle of suffering, violence, pain, and create awareness, compassion, happiness just because we want to do!

Around me I see a lot of suffering, and also a lot of anger and pain that is not expressed unconsciously rejected on others, especially on children.

In the prenatal period, and up to 5-6 years children are like sponges: they absorb everything they hear and see, transforming it into what will be their unconscious, their behaviors "automatic", the so-called reactions.

For this reason, the school and the parents are the people more than others shape what will be the person in the future: it is a big responsibility!

In addition, having an awareness of these mechanisms in the relationships you can avoid having reactions and unconscious behaviors towards others and especially recognize those of others: This breaks another "power game" that prevents us from making true contact.

We start working on this new humanity ...

Satyam



domenica 14 settembre 2014

decima lezione presso l'università dell'essere umano: il possibile


L'universo che abbiamo davanti a noi non è che una creazione della nostra coscienza e quindi possiamo plasmare il nostro presente futuro a nostro piacimento.
Quello che conta è la consapevolezza di questo potere della nostra volontà.
Come non esiste libertà senza responsabilità, non esiste neppure libertà senza la consapevolezza del possibile.
Per entrare in questo nuovo mondo basta semplicemente attivare la scintilla che nasce dall'intuizione: quel momento di non-mente in cui siamo rilassati ed il pensiero non ci opprime, siamo aperti alla verità che scorre attraverso noi.
Dobbiamo solo aprire gli occhi e rilassare la mente: nasce la creatività.
Benvenuti nell'universo del possibile!
Cominciamo a lavorare per questa nuova umanità.
Satyam
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
the universe that we have before us is a creation of our consciousness, so we can shape our present and future to our liking this.

What matters is the awareness of this power of our will.

As there is no freedom without responsibility, there is not freedom without the awareness of the possible.

To enter this new world simply activate the spark that comes from intuition: that moment of no-mind in which we are relaxed and not thinking oppresses us, we are open to the truth that flows through us.

We just have to open your eyes and relax your mind: the birth of creativity.

Welcome to the universe of possible!

We start working on this new humanity.

Satyam

Libreria della nuova umanità

  • FISH! di S.C.Lundin, Harry Paul e J. Christianses - Sperling & Kupfer Editori
  • Il Bar Celestiale di Tom Youngholm MANDALA Ed
  • Il libro di Mirdad di Mikail Naimy
  • Istruzioni di volo per aquile e polli di Anthony De Mello PIEMME POcket
  • La decima illuminazione di James Redfield MANDALE Ed
  • La Profezia di Celestino di James Redfield MANDALA ED.
  • La via del guerriero di pace di Dan Millman Edizioni IL PUNTO D'INCONTRO
  • Lettere dalla Kirghisia di Silvano Agosti
  • Tutta la bibliografia di Eckhart Tolle
  • Tutta la bibliografia di OSHO
  • Tutta la bibliografia di PAULO COELHO
  • Tutta la bibliografia di Thích Nhất Hạnh
  • Tutta la bigliografia di Ramana Maharshi
  • Una Sedia per l'anima di Gary Zukav MANDALA Ed.

Tramonto

Tramonto

Archivio blog

Informazioni personali

La mia foto
Genova, Liguria, Italy
Per ogni info non dubitate a contattarmi via mail